HOLLA ON THE GO: “Oggi stavo tornando…”

Oggi stavo tornando a casa dall’università. Stavo sotto ai portici della mia città quando noto un signore anziano apparentemente distinto che mi manda un bacetto e poi mi fa il gesto del pompino. Io aspetto di essergli di spalle per sputare a terra abbastanza forte da sentire. Ho pensato che quell’uomo valesse meno del mio sputo. Ma non è finita lì. Qui ero più vicina a casa. Cosa succede? Un camionista si mette a urlare verso di me. Si è beccato un dito medio. No, faccio fatica a tenermi tutto dentro. Almeno ho pensato che a casa mia nessuno dei due si sarebbe azzardato ad avvicinarsi. Dopotutto, i molestatori verbali sono noti per essere dei gran vigliacchi come gli stupratori.

 

Today I was coming home from the university. I was under the porticoes of my city when I noticed an apparently distinguished elderly gentleman who blew me a little kiss and then gave me the blowjob gesture. I waited to be behind him to spit on the ground strong enough to feel. I thought that man was worth less than my spit. But it did not end there. Here I was closer to home. What happened? A truck driver starts screaming at me. He gave me the middle finger. I found it hard to keep everything inside me. At least I thought that neither of them would have dared come close to my house. After all, verbal molesters are known to be great cowards like rapists.

[got_back]